Alla prima edizione di Re Manfredi run oltre 500 partecipanti: davvero un gran bel successo. Bellissima manifestazione attraverso luoghi e paesaggi suggestivi di Manfredonia.

re manfredi


Villa Faragola. L’on. Bordo interroga il ministro Franceschini
“Attivarsi subito per il restauro e la ricostruzione del sito distrutto dall’incendio”.

“Il Ministero dei Beni Culturali deve attivarsi subito per garantire il restauro della Villa Faragola e la rapida e completa ricostruzione delle strutture distrutte dall’incendio”. E’ quanto chiede l’on. Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera, nell’interrogazione presentata al ministro Dario Franceschini per “richiamare l’attenzione del Governo sul gravissimo danno subito dal patrimonio archeologico nazionale”.
“Vigili del Fuoco e Carabinieri – continua Bordo – sono ancora al lavoro per individuare le cause e le eventuali responsabilità dell’incendio.
In ogni caso, il principale interesse è che Villa Faragola sia immediatamente restaurata e resa fruibile insieme a tutto il patrimonio archeologico della zona. Anche per non disperdere le tante risorse pubbliche messe a disposizione dallo Stato, dalla Regione, dall’Unione Europea e dagli enti territoriali per valorizzare l’intera area.
Villa Faragola e l’intero sito archeologico sono un pezzo significativo della nostra storia e della nostra cultura – conclude Michele Bordo – Dobbiamo tutti impegnarci per la loro difesa e valorizzazione, perché da questo dipende anche il nostro futuro”.

faragola faragola2 faragola 3


omicidio San Severo-593x443“L’emergenza sicurezza si aggrava e impone un ulteriore impegno da parte dello Stato a tutela dell’intera provincia di Foggia”. Lo afferma l’on. Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera, dopo aver appreso del duplice omicidio commesso a San Severo.

“Il centro dell’Alto Tavoliere è oggi quello della Capitanata con maggiore presenza delle forze dell’ordine, e ciò non ha impedito ai killer di agire in pieno giorno e in una delle zone più popolose e trafficate.

Lo Stato, allora, deve forse fare di più nell’attività preventiva oltre che in quella repressiva. E non solo San Severo.

Non dimentichiamo che qualche giorno fa a San Marco in Lamis sono stati esplosi colpi di kalashnikov in pieno centro città, che hanno mancato il loro probabile obiettivo e ferito un passante.

Bene ha fatto il sindaco di San Severo e presidente della Provincia Francesco Miglio, al quale va la mia solidarietà ed il mio sostegno, a ribadire la richiesta di potenziare stabilmente l’organico delle forze dell’ordine in provincia di Foggia – conclude Bordo – tornata ad essere una delle aree meno sicure del Sud Italia”.