Agenzia-delle-entrate“E’ necessario compiere ogni azione utile a scongiurare la chiusura dell’Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Entrate di Lucera, comunità che non può perdere un altro presidio di legalità dopo aver già subito gli effetti negativi della riorganizzazione delle Circoscrizioni giudiziarie”. E’ l’invito rivolto da Michele Bordo, deputato PD e presidente della Commissione Politiche Europee della Camera, al vice ministro dell’Economia Stefano Fassina, sollecitato a prestare attenzione ad un intervento “a mio avviso sbagliato per motivazioni, contenuti e modalità”.

“L’ufficio lucerino svolge un servizio essenziale per oltre 65.000 cittadini, per centinaia di professionisti e nell’attività di supporto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucera – scrive Bordo – Aggiungo che sopporta costi di gestione tra i più bassi d’Italia perché è collocato all’interno di una struttura di proprietà del demanio statale e del Comune di Lucera, disponibile ad ospitarlo gratuitamente pur di scongiurarne la soppressione.
La chiusura dell’ufficio lucerino costringerebbe gli utenti a moltiplicare spese e tempo necessari per raggiungere gli sportelli e sbrigare le pratiche. Così come indebolirebbe l’azione di controllo sulla fedeltà fiscale dei contribuenti, rendendola più onerosa e complessa sotto il profilo organizzativo.
Le organizzazioni sindacali – conclude Bordo – hanno provato, purtroppo senza risultati positivi, a far valere queste ragioni con la direzione nazionale dell’Agenzia dell’Entrate. Adesso e’ necessario l’intervento del Governo per evitare la chiusura di un ufficio molto utile per tutto il territorio”.

Roma, 31 luglio 2013