“L’ondata di gelo ha provocato straordinari e ingenti danni alle imprese e ai cittadini, in misura tale da motivare il riconoscimento della calamità naturale da parte di Regione e Governo”. Lo afferma Michele Bordo, deputato del PD, raccogliendo l’appello proveniente dai Comuni del Subappennino e dell’interno del Gargano dove la neve e il ghiaccio hanno “paralizzato, ormai da giorni, la vita e l’economia”.
“Gli encomiabili sforzi compiuti dalle Amministrazioni comunali, dalla Protezione civile, dalla Prefettura, dalle Forze dell’Ordine e, in molti casi, dalle aziende agricole che hanno messo a disposizione mezzi e uomini per spalare neve e spargere sale – continua Bordo – hanno alleviato i disagi sofferti da migliaia di cittadini, ma nulla hanno potuto per l’ortofrutta marcita dalle gelate o per i capi di bestiame uccisi dal freddo polare.
L’eccezionalità degli eventi atmosferici che si stanno abbattendo proprio sulla provincia di Foggia suggerisce, per l’oggi, il rafforzamento della rete di Protezione civile – conclude il deputato del PD – e, per il futuro, l’intervento finanziario urgente di Governo e Regione a sostegno di comunità la cui pur ridotta economia è fondata sulla produzione agricola e l’allevamento di bestiame”.

Roma, 7 febbraio 2012


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>