radio24Michele Bordo, pd: spending review anche in Europa, due sedi sono uno spreco. Crescita e sviluppo al centro semestre italiano

Michele Bordo, pd, presidente della commissione politiche europee della Camera, risponde all’appello del premier Matteo Renzi su una spending review europea: “Renzi ha ragione,

abbiamo iniziato in Italia, non si può tollerare che al parlamento europeo si lavori in due sedi con una moltiplicazione di costi assolutamente eccessiva. I cittadini europei non se lo possono più permettere. Sarebbe importante che non ci fossero due sedi, sarebbe utile che le sezioni del parlamento europeo non si facessero a Strasburgo o a Bruxelles ma in una sola sede. Lo spostamento dei faldoni dei documenti dei parlamentari europei costa ai cittadini europei ogni anno centinaia di milioni di euro”. Come deve cambiare la politica europea, il vincolo del 3 per cento è ancora valido? “Deve assolutamente cambiare, l’austerità ha prodotto la recessione, ha aggravato la crisi, adesso è il momento di cambiare, penso che si dovrà puntare su crescita e occupazione. Utilizzeremo il semestre italiano per un’altra agenda: crescita e sviluppo”. Cosa state facendo in commissione? Novità sul partenariato? “Impegneremo il governo con una risoluzione per utilizzare i fondi europei per le infrastrutture e non misure per il rilancio dell’economia in brevissimo tempo. Infrastrutture anche per accorciare i ritardi del sud rispetto al nord”.

About michelebordo

Presidente della Commissione per le politiche dell'Unione Europea. Deputato del Partito Democratico

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>