“Il nostro incontro, che si inserisce nell’ambito di un rapporto solido e particolarmente stretto tra Italia e Montenegro, si svolge in una fase particolarmente delicata per la vita dell’Unione europea, chiamata ad affrontare sfide che mettono a dura prova la sua capacita’ di svolgere un ruolo decisivo negli scenari internazionali e di preservare la sua leadership”. Lo ha detto il presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera Michele Bordo durante l’incontro della Commissione con una delegazione del Parlamento della Repubblica del Montenegro.

“Mi riferisco, in particolare all’emergenza costituita dalla crescita impetuosa dei flussi migratori che vedono fortemente esposti entrambi i nostri Paesi che si trovano lungo le traiettorie percorse da un numero sempre piu’ elevato di cittadini che cercano di sfuggire a terribili guerre civili e a violente dittature” ha proseguito Bordo.

“Nei prossimi giorni le istituzioni europee, e i governi degli Stati membri, dovranno dimostrare la loro capacita’ di gestire questo fenomeno, che non e’ certo transitorio, sulla base di quei criteri di solidarieta’ e di condivisione delle responsabilita’ che vengono esplicitamente richiamati dal Trattato di Lisbona e che purtroppo non trovano conferma negli atteggiamenti irresponsabili assunti da alcuni Stati membri” ha detto Bordo.

“La vicenda della gestione dei flussi migratori, cosi’ come le difficolta’ che hanno segnato il superamento della crisi del debito della Grecia, dimostrano che l’unica risposta è il rilancio dell’integrazione dell’Unione europea superando gelosie e ostacoli. Soltanto un’Europa piu’ unita potra’ avere la forza di vincere le sfide del rafforzamento della competitivita’ a fronte della concorrenza sempre piu’ agguerrita delle cosiddette economie emergenti, della lotta alla criminalita’ transfrontaliera e al terrorismo e della instabilita’ sempre piu’ diffusa ai confini dell’Europa. Per questi motivi ritengo estremamente utili le occasioni di dialogo e confronto tra i rappresentanti dei Parlamenti, espressione dei cittadini, anche al di fuori delle ordinarie occasioni di cooperazione interparlamentare” ha concluso Bordo.


About michelebordo

Presidente della Commissione per le politiche dell'Unione Europea. Deputato del Partito Democratico

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>