IMG_y26vhx#‎leggedicittadinanza‬ ‪#‎Iussoli‬ ‪#‎Foggia‬ Culturalmente siamo un Paese di emigranti e non di immigrati, per cui non è semplice modificare la legislazione sui diritti civili. La retorica dell’invasione straniera, fondata sulla paura, infatti, confonde anche i nostri militanti. Ma il risultato straordinario raggiunto alla Camera, anche su impulso del presidente Napolitano, dimostra che l’Italia è finalmente parte attiva del cambiamento epocale che coinvolge il mondo intero. La legge riconosce la cittadinanza a chi nasce in Italia da genitori stranieri regolarmente residenti in italia. Non riguarda i poveri migranti che arrivano con i barconi. A loro dovremmo dedicare ben altra attenzione. Abbiamo abbattuto un muro mentre in altri Paesi europei se ne costruiscono di nuovi per respingere chi fugge da guerre e povertà.

Io conosco personalmente ragazzi che parlano la nostra lingua molto meglio di tanti italiani, umiliati da una legislazione inattuale. Con questa legge si riconosce la cittadinanza ai giovani stranieri che condividono il nostro stile di vita e sventolano la nostra bandiera, dimostrando di riconoscersi nei nostri principi costituzionali. Una legge che rispecchia la nostra multiculturalità. Una legge indispensabile per il nostro futuro.


About michelebordo

Presidente della Commissione per le politiche dell'Unione Europea. Deputato del Partito Democratico

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>