BORDO. – Al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca – Per sapere – premesso che:

è stato istituito, dal 2007, il Programma per l’Apprendimento Permanente – LLP, che riunisce al suo interno tutte le iniziative di cooperazione europea nell’ambito dell’istruzione e della formazione dal 2007 al 2013, integrando in un unico programma i precedenti programmi Socrates e Leonardo da Vinci;

l’obiettivo principale del programma Leonardo da Vinci è l’attuazione di una politica di formazione professionale al fine di offrire ai giovani maggiori opportunità per lo sviluppo personale, l’occupabilità e l’ingresso nel mercato del lavoro europeo;

nell’ambito delle attività istituzionali di internazionalizzazione, molte Università italiane, tra le quali l’Università degli studi di Foggia, partecipano da diversi anni al Programma «Leonardo Da Vinci», con ottimi risultati in termini di opportunità lavorative post-tirocinio offerte ai beneficiari delle borse al loro rientro;

per l’anno accademico 2008-2009, l’Università degli Studi di Foggia, capofila di 17 Atenei italiani, ha ottenuto il finanziamento del progetto «Unientogether», per un totale di 1.365.900 euro e 400 borse di mobilità, finalizzato alla promozione della mobilità transnazionale di laureati disponibili sul mercato del lavoro;

le borse di mobilità Leonardo da Vinci sono soggette a tassazione Irpef (23 per cento) e Irap (8,5 per cento), con la prima che si applica solo a soggetti titolari di altro reddito, mentre la seconda è a totale carico dell’Ente beneficiario del finanziamento comunitario;

l’Università degli Studi di Foggia, ente contraente del progetto UNIENTOGETHER, dovrà versare circa 100.000 euro, su fondi extra-progettuali, per il pagamento dell’Irap applicato alle 400 borse finanziate dal predetto progetto;

l’Irap non si applica alle borse erogate dal programma settoriale Erasmus, né per i soggiorni di studio né per i periodi di tirocinio, ma continua ad essere applicata sulle borse Leonardo da Vinci, benché entrambi i programmi rientrino nel Programma per l’Apprendimento Permanente su citato;

l’Irap non si applica ai contributi per assegni di ricerca, dottorati di ricerca ed altri tipi di contributi di formazione post-laurea -:

se e come il Governo intenda intervenire affinché siano estese al programma settoriale Leonardo Da Vinci le agevolazioni fiscali previste per altri contributi, comunitari e non, destinati alla formazione post-laurea.  (4-02530)